Educazione Alimentare

EDUCAZIONE ALIMENTARE

Il cibo fonte principale di benessere

VISITA
INDIVIDUALE

conoscitiva

RACCOLTA

dati ed informazioni

VALUTAZIONE

abitudini e stili di vita

ELABORAZIONE

piano nutrizionale personalizzato

L’educazione alimentare è un percorso educativo-comportamentale, costruito insieme al paziente, che ha come obiettivo un definitivo cambiamento del proprio stile di vita. Non si tratta quindi di dare una dieta prescrittiva con una lista di alimenti permessi o vietati, ma di capire le modalità di approccio al cibo, così da trovare insieme delle soluzioni e alternative possibili, da fare proprie, per seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata. E’ possibile quindi effettuare percorsi di educazione alimentare in cui non si lavora con le calorie ma vengono elaborati consigli personalizzati, utilizzando il concetto di porzioni, e basandosi sulle linee guida di sana e corretta alimentazione.

Educazione alimentare e consulenze nutrizionali per: Sovrappeso/Obesità, Allergie/intolleranze, Pediatria, Patologie Cardiovascolari, Sportivi, Ipercolesterolemia, Malattie e disturbi del tratto gastrointestinale, Diabete, Patologie epatiche/renali.

INTERVENTI PERSONALIZZATI

Educazione Alimentare e interventi nutrizionali (dietro ricetta medica) personalizzati per:

  • Sovrappeso/Obesità: percorsi di educazione alimentare con l’obiettivo di favorire un graduale, e sano, calo ponderale che sia mantenibile nel tempo.
  • Patologie Cardiovascolari/ Patologie Renali/ Disturbi Gastrointestinali/ Diabete /Ipertensione/ Ipercolesterolemia: elaborazione di indicazioni nutrizionali che tengano conto della patologia di base, limitando, e/o favorendo, determinati alimenti e comportamenti.
  • Gravidanza e Allattamento: educazione alimentare, o percorsi dietoterapici, per favorire un adeguato incremento ponderale ed un armonico sviluppo fetale; fornire i nutrienti necessari per le aumentate necessità legate alla gestazione ed all’allattamento; prevenire, o trattare, l’insorgenza di complicanze.
  • Pediatria: lavorare insieme per porre le basi per una corretta alimentazione attraverso la partecipazione attiva del bambino/a e dei genitori; prevenire o ridurre il sovrappeso; dietoterapia per eventuali patologie .
  • Allergie: elaborazione di piani nutrizionali che non prevedano gli alimenti allergenici con eventuali esempi pratici (ricette).
  • Disturbi del Comportamento Alimentare: riabilitazione nutrizionale con l’obiettivo di recuperare un comportamento alimentare corretto/ accettabile; affrontare fobie e/o pensieri disfunzionali su cibo e corpo; favorire un recupero del peso se necessario.
  • Sportivi: piani nutrizionali ed educazione alimentare per far si che l’alimentazione sia di supporto all’attività sportiva; verrà posta particolare attenzione ai fabbisogni energetici ed in nutrienti, al dispendio calorico, ad eventuali deficit alimentari e alla distribuzione dei pasti in relazione all’impegno sportivo.

VISITE DIETETICHE

La prima visita, della durata di circa 1 ora, è finalizzata alla conoscenza del paziente attraverso raccolta dei dati e delle informazioni che permetteranno di elaborare un piano alimentare personalizzato.

Verranno effettuati:

Registrazione di eventuali patologie presenti o/e terapie farmacologiche in corso;
Definizione significati e obbiettivi del percorso;
Rilevazione abitudini alimentari e dei fattori che incidono su di essi;
Definizione dell’introito abituale di energia e nutrienti;
Rilevazioni antropometriche e stile di vita
Eventuale assegnazione del diario alimentare per approfondire ulteriormente i comportamenti alimentari abituali;
Elaborazione piano nutrizionale personalizzato;

Qualora non fosse possibile consegnare subito la dieta, essa verrà consegnata dopo qualche giorno in accordo col paziente stesso.

Sarà la raccolta accurata delle informazioni durante questo primo incontro che ci permetterà di progettare un piano nutrizionale altamente personalizzato e perfetto per i vostri bisogni!

Cosa portare al primo incontro:

Per effettuare una dietoterapia (elaborazione di diete personalizzate con grammature specifiche) sono necessari: richiesta del medico (anche in carta bianca) con la dicitura ” si richiede visita dietetica per il signore XC…(inserire la motivazione)”

Esempi:
Si richiede visita dietetica per il signore … soggetto sano in sovrappeso/
Si richiede visita dietetica ed elaborazione piano nutrizionale per soggetto con diabete/ ipertensione/ipercolesterolemia
Si richiede visita dietetica per leggera riduzione ponderale / visita dietetica ed elaborazione dieta per soggetto che pratica attività sportiva
Esami del sangue dell’ultimo anno (se in possesso).

I controlli, della durata di circa 20-30 minuti, saranno stabiliti di volta in volta insieme e possono avvenire dopo una, due, tre o quattro settimane, in base alle esigenze del singolo paziente. Questi rappresentano la parte fondamentale del percorso, durante i quali verranno:

  • valutati e discussi gli obiettivi raggiunti,
  • analizzate le difficoltà riscontrate,
  • effettuate eventuali modifiche alle indicazioni precedentemente elaborate,
  • ulteriore educazione alimentare.

EDUCAZIONE ALIMENTARE

Senza prescrizione medica è possibile effettuare percorsi di educazione alimentare in cui non si lavora con le calorie ma vengono elaborati consigli personalizzati, utilizzando il concetto di porzioni, e basandosi sulle linee guida di sana e corretta alimentazione. L’educazione alimentare è un percorso educativo-comportamentale, costruito insieme al paziente, che ha come obiettivo un definitivo cambiamento del proprio stile di vita. Non si tratta quindi di dare una dieta prescrittiva con una lista di alimenti permessi o vietati, ma di capire le modalità di approccio al cibo, così da trovare insieme delle soluzioni e alternative possibili, da fare proprie, per seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata.

  • valutati e discussi gli obiettivi raggiunti,
  • analizzate le difficoltà riscontrate,
  • effettuate eventuali modifiche alle indicazioni precedentemente elaborate,
  • ulteriore educazione alimentare.